Il Blog di FuturaImmagine

Vendite online Vs Cookie law - Garante e UE hanno ragione. Ecco perché.

 

cookie-avvelenati

Se non fossimo nel 2015 ma nel 2000 probabilmente in questo momento mi starebbero cazziando. Le mie braccia sarebbero lungo il corpo, il corpo orientato verso il boss, le gambe leggermente aperte.

Dal momento che assumere atteggiamenti di chiusura era controproducente (lo shampo poteva durare mezz’ora o tre ore, in funzione di come reagivi) come l’agente Ria Torres ero diventato naturalmente bravo nella gestione del mio linguaggio del corpo.

Quindici anni fa ero un manager responsabile di un ufficio marketing e dovevo gestire molte più cose contemporaneamente di quante non ne gestisca ora, c'erano persone a cui assegnare compiti, scadenze fisse, deadline improvvise e sopratutto c'era il compito più difficile: capire come affrontare cose che non avevo mai gestito nel migliore dei modi perché se sbagliavi erano soldi persi e braccia lungo i fianchi per almeno mezz'ora.

Senza i miei quattro quadranti in cui inserire le attività non ne sarei uscito vivo. Ora che gestisco progetti più specifici e che posso gestire meglio il mio tempo mi sono un pò arrugginito e ammetto che con questi cookie ho preso una cantonata. In realtà tutti abbiamo preso una cantonata, e grossa.

La questione dei cookie (popup con blocco o meno dei cookie di profilazione) è stata affrontata da legali, da startup, da programmatori. Tutti hanno visto il problema dal loro punto di vista ma, a quanto pare, nessuno ha affrontato la cosa come mi avevano insegnato a gestire i progetti a suo tempo.

Anche io ho visto la cosa come un costo e non come una opportunità, lo ammetto, perché sono veramente pieno di lavoro ma dopo 15 popup attivate ho cominciato a ragionare e il problema, nel mio cervello, ha preso un posto diverso. Pian piano che verificavo se le popup funzionavano il problema è passato dall'essere qualcosa di legale a coinvolgere la User Experience

User Experience significa esperienza utente quindi - semplificando - vendite.

Ve ne sarete accorti, la popup è uno schiaffo alla fluidità cognitiva degli utenti. Ogni sito nuovo è un click su acconsento. Il bottone è in posizione sempre diversa (banner alto, banner basso, popup) e in un colore diverso. Nessuno legge le maggiori informazioni, ma tutti devono cercare l’ok e cliccare.

Per chi non ha letto Kahneman, la fluidità cognitiva è quello stato "di bellura" in cui facciamo qualcosa rilassati, senza accorgerci del tempo che passa, tendendo ad essere ottimisti e a non vedere problemi e dubbi. Può capitare quando disegni, quando parli al telefono e scarabocchi su un foglio, quando stai bene con una persona, quando fai un compito che non ti richiede sforzo mentale ma solo applicazione di cose che hai già appreso. Svolgi i tuoi compiti in relax, con il pilota automatico. Sistema 1.

Fluidità cognitiva significa meno dubbi, meno problemi, meno obiezioni e quindi più conversioni per il tuo sito, più vendite per il tuo ecommerce, per subscriber per la tua mailing list.

Una delle cose che dico sempre è che per essere efficace una landing deve ridurre al minimo la frizione tra le aspettative e quello che l'utente trova nella pagina. Clicca su un annuncio atterra su una pagina con lo stesso testo coerente e visto che lo ha già letto scorre, ed entra nella pagina. Il più grosso ostacolo è superato.

Ma cosa succede se tra il primo e il secondo passaggio si becca un gavettone in faccia sotto forma di popup?

Che la fluidità cognitiva - tanto o poco - sarà interrotta. Che più utenti si faranno domande, maturando obiezioni e dubbi.

Come mi accade con le Landing, spesso devo prima FARE una cosa per capire che si può fare meglio. E’ dopo che sono caduto nella tana del bianconiglio che comincio a guardarmi intorno in modo creativo e a capire come si può fare meglio. Con i cookie è stato lo stesso.

 

Come bisogna ragionare, quindi?

NON SU COME PAGARE POCO (roba pratica, da looser)

NON SU COME BLOCCARE I COOKIE (roba tecnica, da programmatore)

NON SE BLOCCARE I COOKIE DI TERZE PARTI (roba legale, da avvocato)

Ma piuttosto…

 POSSO FARE QUALCOSA PER EVITARE LA POPUP? 
Siamo sicuri sicuri sicuri che non posso fare senza?

Se tutto ha un prezzo, siamo certi che il prezzo che pago per la popup sia adeguato? No, non il prezzo del plugin, il prezzo che faccio pagare ai miei utenti in fastidio, che diventa per me perdita di risultati.

Beh ragazzi, io no, non ci sto. Per me è troppo alto, ma non perché ho paura di perdere contatti... per quello per forunta ne ho già abbastanza. Non ci sto perché all'utente che entra nel mio sito, legge i contenuti e mi mette mi piace, dopo anni di scuola in cui non mi si filava nessuno, io gli voglio anche un pò bene.

E quindi devo trattarlo bene

Quando tutti i siti web applicheranno le popup non sarà più semplice navigazione, sarà un singhiozzo. Chi non avrà la popup avrà addirittura, in termini di UX, un vantaggio in più.

 

Cosa avrei dovuto fare per non essere cazziato dal Boss?

SEMPLICEMENTE prendere il toro per le corna, non per la coda come ho fatto finora.

La prima cosa da fare è - accertato che non facciamo profilazione con cookie proprietari - capire cosa fanno i cookie di terze parti. Capire se fanno profilazione.

Tu, terza parte, me lo devi dire. Nero su bianco, altrimenti le chiavi di casa mia non te le do.

Il 99% dei Cookie è funzionale al lavoro che deve fare il sito e la UE non vuole bloccare le nostre funzionalità. Vuole fare in modo che noi capiamo che quando i visitatori entrano nel nostro negozio li facciamo spiare da altri. E vuole che noi lo sappiamo, che altri li spiano. Vuole che questo sia per noi un costo, così scegliamo se essere d'accordo o meno. Furba la UE.

Se la funzione che usi è di incorporare un video perché accettare che Google profili gli utenti… ma siamo pazzi? Se questo è il prezzo da pagare uso un altro servizio; il mercato è pieno di alternative e pieno di opportunità che il concorrente di X sarà pronto a sfruttare per rubare quote di mercato. Come diceva Martino Mosna non siamo in America e in UE la privacy libertà dell'individuo è un valore importante.

That’s it.

Bisogna capire e sapere COSA fanno esattamente terze parti, a cosa servono i loro cookie e se esistono competitor che non mettono cookie. In una mia prima letta il problema era se il cookie era di profilazione ma sembra che sia necessario avvisare l'utente per QUALSIASI cookie di terza parte. Quindi cosa fanno o non fanno FORSE non importa, serve comunque una alternativa senza cookie.

Addthis, se ho capito bene, non fa profilazione
.
https://support.addthis.com/customer/portal/questions/327365-cookie-audit

Se bisogna comunque segnalare tramite popup la terza parte, possiamo sostituirlo. Get Ref Urls non usa cookies: https://getrefurls.com/

No cookies, no problema.

Per me sarebbe logico, comunque, avvisare con pop up solo in caso di cookie di terza parte che fanno profilazione. Ha senso che una terza parte metta un cookie, non ha senso che non mi dica perché lo mette nelle condizioni contrattuali che devo approvare. Un domani che cambia le condizioni e decide di profilare mi avviserà in modo adeguato e io potrò scegliere il da farsi.

La chiave di volta è questa, è questa la rivoluzione che la UE voleva. Perché usare il tuo servizio mi costa una interruzione per l'utente al primo accesso ti sostituisco con chi che la popup non me la fa mettere. Avere vendite conta più che avere dati, più che avere funzioni, più che avere share.

Il nostro ultimo obiettivo è la conversione, la vendita, and nothing else matter.

 

 

 

PS: Io la popup l'ho messa per ora. Toglierla è un lavoro, necessita di studio, approfondimento e di tempo... ma tra poco non la vedrete più, promesso :)

 

FuturaImmagine è una web-agency specializzata nella creazione di siti web ad alto tasso di conversione. In pratica, aiutiamo le imprese a vendere online attraverso pubblicazioni, corsi di formazione, progetti "done for you" e consulenze di Marketing.

Fondata nel 2005 da Luca Orlandini, è oggi una delle più affermate agenzie di Conversion Marketing e sviluppo web. Per visualizzare gli ultimi progetti e le ultime testimonianze dei nostri clienti ti consigliamo di visitare la pagine dedicata alla Landing Page o allo Sviluppo Web. In questo sito potrai trovare anche i feedback e i progetti web fino al 2012.

Tutti i contenuti sono riservati, la riproduzione anche parziale senza consenso scritto è vietata e sarà perseguita.

Cerca nel sito